Un premio dedicato alla street art

COMUNICATO STAMPA
Concorso “Il muro di Via Seminario”: vince ETNIK

P1000488

Il vincitore del concorso “Il muro di Via Seminario” è Alessandro Battisti, in arte ETNIK, 38 anni di Pontedera (Pisa) che con l’opera “Musa” rappresenta << “l’ispirazione” ed una città dove la creatività è parte integrante della sua architettura ed economia >>.

Un panorama eterogeneo, quello degli artisti che hanno partecipato al concorso, 26 in tutto dai 18 ai 46 anni e provenienti oltre che da un po’ tutta Italia anche da Berlino.
Eterogenea anche la giuria che, coadiuvata per la selezione del vincitore dal comitato istruttorio, ha scelto l’opera di Etnik apprezzando l’attenzione all’inserimento nel contesto e del quale ne rappresenta alcuni importanti elementi architettonici.

L’artista con la sua suggestiva “Musa” ha sicuramente guardato alla nostra città della quale, attraverso questa sua visione onirica, ne ha rappresentato lo spirito e gli elementi salienti della sua storia e cultura con un inevitabile ed apprezzato rimando ad alcuni decori della nostra ceramica. Inoltre ha sensibilmente selezionato cromie vicine ai colori della tradizione quali quelli delle terre, del ruggine ed il blu che ne determina un felice e riuscito inserimento ambientale.
L’opera verrà realizzata, grazie al premio della Banca di Romagna, entro l’inizio dell’estate previa acquisizione del necessario Nulla-Osta da parte del Soprintendenza per i beni Ambientali ed Architettonici ed in occasione dell’inaugurazione verrà organizzata la mostra con i bozzetti che hanno partecipato al Concorso.

Una vittoria quella di ETNIK passata attraverso una “finale” con altre 4 opere sulle quali la giuria si è espressa in un vivace dibattito. Queste le opere giunte alla selezione finale: “Luna romantica” di Cristiano KRY Marchetti, “Il sig. Barbadigatto” di Serena Balbo, “Decorazioni in strada – dalla ceramica al muro” di Pietro Bastia, “Senza Titolo” di Federico TOMOZ Bandini.

Ospite e membro d’eccezione della giuria Luca Massironi in arte Flycat, da Milano, in qualità di esperto e street artist. Personaggio interessante e poliedrico è un artista oramai affermato in ambito internazionale che con la sua attività spazia dalla musica, all’ urban art, alla moda ed alla scenografia, come testimoniano le numerose interviste nei media specializzati e le sue apparizioni radio televisive.

Il Concorso è stato organizzato da “Distretto A – Faenza Art District” su idea e progetto degli architetti Bianca Maria Canepa e Marta Baldi.

La mostra ed il catalogo verranno curati dal Distretto A con la collaborazione della rivista mensile tascabile , ormai CULT, “Il Cacofonico”

In giuria: Salvatore Brocco (www.ziguline.it), Bianca Maria Canepa (architetto), Massimo Isola (Assessore alla Cultura), Michael Lucero (Artista – abitante Distretto A), Luca Flycat Massironi (Artista writer rapper), Francesco Pinoni (Direttore di Banca di Romagna) e Matteo Zauli (Museo Carlo Zauli – Distretto A)

Nel comitato tecnico gli architetti +A! : Marta Baldi, Emanuele Dari e Supremo M. Zaccherini.

Si ringrazia per l’ospitalità l’hotel Vittoria che ha messo a disposizione gli spazi per lo svolgimento dei lavori della giuria.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...